Featured  
  Cellulite: Ho Trovato la Soluzione  
  Writer : Silvia Nava – Redazione Miadieta.it  
  [ 15-03-2007 ]  
 

Per perdere peso bisogna eliminare la ritenzione idrica. Quante volte abbiamo sentito dire questa frase! Di ritenzione idrica parliamo abitualmente… ma siamo proprio sicure di conoscerla bene?

La ritenzione idrica può essere definita come una patologia endocrina, legata al metabolismo e all’equilibrio ormonale, che provoca una tumefazione dei tessuti molli a causa dell'accumulo di liquidi negli spazi interstiziali fra una cellula e l'altra.

Le cause di questo processo possono essere molteplici: dalle variazioni ormonali (menopausa o uso di contraccettivi orali) alle cattive abitudini di vita, fino a patologie anche gravi quali insufficienza renale, insufficienza cardiaca, patologie alla vescica o al fegato, ipertensione.

In tutte queste situazioni, viene a generarsi un'alterazione delle vie di trasporto dei liquidi circolanti nel nostro sistema venoso e in quello linfatico, che provoca una stasi nella circolazione sanguigna.

Detta così, sembra difficile da riconoscere… ma in realtà i sintomi della ritenzione idrica sono sotto gli occhi di tutte: gonfiore, pesantezza delle gambe, cute dolorante.

Per capire se si soffre di ritenzione idrica esistono diversi strumenti. Quelli scientifici sono l'esame del peso specifico delle urine (in presenza di ritenzione i valori sono innalzati) e la misurazione impedenzometrica del peso (che misura la percentuale di liquido corporeo).

Ma esiste anche un metodo semplice e pratico, come suggerisce una dietonauta sul forum: basta premere la parte con un dito, e se rimane a lungo l'impronta significa che si ha una ritenzione di liquidi!

Una volta appurato questo, bisogna passare all’azione in fretta, per evitare le conseguenze peggiori. Nelle zone caratterizzate dalla presenza di tessuto adiposo ormonodipendente, come cosce e glutei, la ritenzione idrica provoca infatti una patologia del pannicolo sottocutaneo detta pannicolopatia edematofibrosclerotica… ovvero cellulite!

La prima regola da seguire per chi soffre di ritenzione idrica, o per chi intende prevenirla, è di ridurre l'assunzione di sodio, sostanza che il nostro organismo assume principalmente sottoforma di cloruro (il comune sale da cucina). Niente cibi salati, dunque, e attenzione ai condimenti. «Io ho trovato la soluzione eliminando a poco a poco il sale dalle pietanze – dice Siamira nel Club - e sostituendolo con spezie e dado fatto in casa etc.eliminando tutti quei cibi che contengono grassi e bevendo molto moltissimo tante tisane drenanti. Cucino molto al vapore e ai ferri senza condimenti »Prova anche tu!!

 
     
   
   
  Collegamenti Sponsorizzati
______________________________
  Top Blogs - iscriviti al club
______________________________
  SONDAGGIO - iscriviti al club
Copyright miadieta.it, 2007. All rights reserved.