Featured  
  Pasqua in Forma: - 3Kg con la Dieta del Cioccolato  
  Writer : Silvia Nava – Redazione Miadieta.it  
  [ 30-03-2007 ]  
 

«Nella mia dieta da 1600 Kcal, come spuntini ho sempre biscotti al cioccolato, una tazza di cioccolata e via dicendo... ma questa è davvero una dieta dimagrante?»

A chiederselo è Laura, una nuova amica appena approdata nel Club di Miadieta.it, e stupita per la presenza di dolci nel suo programma alimentare.

Ebbene, cara Laura e care dietonaute, la risposta è sì: i dolci non devono per forza essere esclusi dalla dieta!

Può sembrare incredibile, ma è possibile dimagrire anche continuando a mangiare biscotti e cioccolato. Tutto dipende da come vengono equilibrati con gli altri alimenti.

Se si fanno le scelte giuste, è possibile perdere fino a 3 chili in un mese mangiando un dolce ogni giorno.

Così, se sei una fan del cioccolato, ti basterà rivolgerti al team nutrizionale di Miadieta.it, che, sulla base della dieta da te scelta tra le tante, potrà indicarti il menù ideale per non rinunciare alla tua dolce passione.

Il segreto sta nell’accompagnare il cioccolato con alimenti ricchi di fibra, come cereali integrali, frutta e ortaggi.

In questo modo, infatti, l’organismo assimila la fibra molto lentamente, e anche il cioccolato può seguire lo stesso processo.

Naturalmente bisogna rispettare quantità ridotte, e considerare che c’è cioccolato e cioccolato.

Il contenuto calorico, infatti, varia a seconda del tipo. Quello che fornisce maggiori calorie è il cioccolato al latte (565 per 100 grammi), ben diverso dalle 355 calorie per etto del cacao amaro per cioccolate, ma anche dalle 509 del cioccolato gianduia.

Molte volte, poi, la percezione del cioccolato viene falsata da un pregiudizio psicologico. Si pensa che sia il peggior nemico della dieta, senza contare che il suo alto apporto calorico è comunque dovuto al contenuto di grassi e zuccheri, presenti anche in altri alimenti.

Una tavoletta di cioccolato fondente da 100 grammi, per esempio, fornisce quasi le stesse calorie di 100 grammi di pasta condita con pomodoro e olio (470 per etto), o di una fetta media di torta al limone (416).

Questo non significa che bisogna sostituire la pasta con il cioccolato, ma facendo qualche rinuncia sugli altri alimenti è possibile concedersene un pezzetto tutti i giorni (circa 10 grammi, ovvero 50 calorie) senza danni sulla linea.

L’importante è non esagerare con le concessioni, e tenere sempre a mente un’altra regola utile: se hai sgarrato un po’ troppo, con mezz’ora di movimento puoi sempre “cancellare” l’errore.

Se, come Laura, sei un’amante di questo alimento, puoi contare anche su un’altra buona notizia: il cioccolato è uno degli alimenti psicologicamente più appaganti, e questo, oltre a influire positivamente sull’umore, ti aiuterà e resistere a tutte le altre tentazioni.

Quante volte, infatti, si mangia un panino intero solo per resistere (inutilmente) alla voglia di gustare un cioccolatino?

Adesso sai che non è più necessario.

Silvia Nava – Redazione Miadieta.it

 
     
   
   
  Collegamenti Sponsorizzati
______________________________
  Top Blogs - iscriviti al club
______________________________
  SONDAGGIO - iscriviti al club
Copyright miadieta.it, 2007. All rights reserved.