Collegamenti Sponsorizzati
______________________________
   
  Featured  
  Scoperto l’Antitodo contro il Senso di Fame  
  Writer : Silvia Nava – Redazione Miadieta.it  
  [ 16-02-2007 ]  
 

«Fai anche tu la Shangri-La
Se ti trovassi catapultata in un party tra vips, probabilmente anche tu ti sentiresti rivolgere questa domanda. Ma non temere: la Shangri-La non è altro che una delle diete più in voga del momento!

Creata dallo psicologo inglese Seth Roberts, questa dieta viene descritta come «un nuovo rivoluzionario approccio per perdere peso», e si ispira alla filosofia mistica della comunità Himalaiana da cui prende il nome.
L’illustre studioso, che insegna nelle prestigiose University of California e University of Berkeley, l’ha infatti messa a punto dopo anni di studi sullo stile di vita di questa comunità, con lo scopo di riportare finalmente le persone a far pace con il cibo.

In questa dieta, incredibile ma vero, non ci sono cibi proibiti, né conteggi calorici, né menù da seguire.
Tutto si fonda invece su due semplici regole: bere ogni giorno acqua zuccherata, per un totale compreso tra le 100 e le 400 calorie, almeno un’ora prima o un’ora dopo i pasti.

Questa teoria si basa su un meccanismo psicologico scoperto dallo scienziato: il cervello possiede un meccanismo di auto-regolazione del peso, che si basa non tanto sulla quantità reale di cibo introdotto, quanto sulla percezione di tale quantità.
Tale percezione viene influenzata dal gusto.
Secondo Roberts, millenni di selezione della specie hanno fatto sì che il cervello umano sia giunto ad associare alcuni sapori come sinonimo di “cibo abbondante” e “sazietà”, e altri come sinonimo di “cibo scarso” e “fame”. Il sapore dolce è il più importante della prima categoria.

Per questo, secondo il metodo Shangri-La, bevendo acqua zuccherata si riesce a ottenere un duplice effetto positivo: da una parte si assumono poche calorie (non più di 400), e dall’altra si “convince” il cervello che l’organismo è sazio e appagato.

In questo modo, secondo la teoria per cui il nostro corpo pesa “quanto vuole pesare”, l’organismo si programmerà automaticamente per mantenere quell’equilibrio, burciando in modo maggiore le calorie introdotte con gli altri alimenti, che restano a discrezione personale.

Seguendo questo metodo, e bevendo acqua zuccherata a intervalli regolari, dovrebbe accadere quello che ogni persona a dieta sogna: al momento di mangiare, il senso di sazietà verrà raggiunto molto più in fretta, evitando gli eccessi e quella fastidiosa impressione di “aver mangiato troppo poco” che affligge molti di noi.

L’importante, però, è non cadere nell’errore di credere che tutto sia concesso.

Per ottenere il massimo dalla dieta Shangri-La, occorre seguire alcune indicazioni legate allo stile di vita. Ecco quali sono:

1. Provare nuovi cibi
2. Cucinare con cura
3. Combinare i sapori in modo nuovo
4. Mangiare un cibo alla volta
5. Privilegiare alimenti che richiedono una digestione lenta

Silvia Nava – Redazione Miadieta.it

 
     
   
   
  NUOVI GRUPPI - iscriviti al club
______________________________
  Top Blogs - iscriviti al club
Copyright miadieta.it, 2007. All rights reserved.