Top News  
  5 Regole per Rendere Light le Tue Ricette  
  Writer : Silvia Nava Redazione Miadieta.it  
  [ 24-01-2007 ]  
 

Chi di noi non ha la sua ricetta preferita? Magari quella della nonna, oppure il piatto che si gustava fin da bambini.

Generalmente, però, le ricette che si tramandano di generazione in generazione sono ricche di alimenti grassi come panna, burro, olio e uova in abbondanti quantità. Con il risultato che i piatti della nonna o della mamma si trasformano spesso in vere e proprie "bombe caloriche", sempre pronte ad attentare alla tua dieta.

Rinunciarci del tutto, però, non è necessario: la maggior parte di queste ricette possono essere "rinnovate" per adattarsi alla dieta, senza perdere sapore o consistenza. Come? Basta seguire questi semplici passaggi:



1. Riduci le quantità di Grassi, Zucchero e Sale

Per tagliare il peso di questi ingredienti, senza variare il gusto del tuo piatto preferito, puoi usare qualche piccolo accorgimento furbo: dimezza la quantità di burro e sostituiscilo con margarina light, e compensa l'altra metà con un pizzico di estratto di vaniglia. Poi sostituisci lo zucchero con due terzi di dolcificante ipocalorico o fruttosio (per esempio, invece di 300 g di zucchero, 100 di zucchero e 200 di fruttosio). Dimezza anche la quantità di sale, oppure, se il piatto lo consente, sostituiscilo completamente con spezie e aromi. Puoi anche sostituire i formaggi stagionati con quelli più giovani, meno ricchi di grassi animali, e utilizzare un po' di salsa di soia per dare sapore ai piatti salati. Ricordati di prendere nota delle varianti inserite. pian piano potrai creare il tuo ricettario light personale.



2. Impara a riconoscere le alternative salutari

A volte l'abitudine spinge a ripetere sempre gli stessi acquisti per la preparazione delle ricette. Invece, basta sforzarsi di provare per scoprire che esistono alternative perfette per ridurre l'apporto calorico senza variare i sapori. La pasta integrale al posto di quella raffinata, o il latte scremato al posto di quello intero, sono solo due degli esempi più semplici. Ma ci sono anche la panna di soia al posto di quella vaccina, l'olio di semi al posto di quello d'oliva, il pane di segale al posto di quello di grano..



3. Cancella un ingrediente

Non è un insulto alla tua tradizione culinaria: a volte basta semplicemente eliminare un ingrediente di troppo per ridurre drasticamente le calorie senza cambiare piatto. E' il caso di uvette, noci e nocciole nei dolci, ma anche di olive, maionese, mostarda, acciughe.senza di loro, non solo taglierai grassi e sale, ma potrai anche apprezzare meglio i sapori-base delle tue ricette

 
     
   
   
  Collegamenti Sponsorizzati
______________________________
  Top Blogs - iscriviti al club
______________________________
  SONDAGGIO - iscriviti al club
Copyright miadieta.it, 2007. All rights reserved.