n_iscriviti" />
 

   
  Top News  
  Brucia i Chili di Troppo del Dopo-Feste  
  Writer : Silvia Nava - Redazione Miadieta.it  
  [ 02-01-2006 ]  
 

Nonostante gli sforzi e i buoni propositi, non accumulare qualche chilo di troppo durante le festività natalizie è praticamente impossibile. Ad ammetterlo sono gli italiani stessi, fotografati da un'indagine promossa dall'Osservatorio FederSalus: a partire da 10-15 giorni prima del 25 dicembre, la maggior parte di noi cede ad un'impennata di calorie che arriva a 1.500 in più al giorno, con il risultato che per la Befana le lancette della bilancia di un italiano su due risultano spostate in avanti fino a quattro chili.

Insomma Natale è un vero pericolo per la linea, peggio di Pasqua (21%), delle abbuffate di ferragosto (14%) e di qualsiasi altra ricorrenza (9%).

I motivi? Più tempo libero, voglia di "trasgredire", ma anche tanto stress dovuto, ad esempio, alla noia dello stare con i parenti.

Cosa fare allora, dopo le feste, per recuperare la forma perduta?

Inutile ricorrere a diete drastiche, che rischiano di ottenere il risultato opposto e di far sì che l'organismo assimili ancora di più. Altrettanto inutile lanciarsi in una super attività fisica dopo un anno di inattività: spesso l'unico risultato ottenuto è qualche strappo muscolare. Inoltre, per il benessere psicofisico, è sbagliato rinunciare di colpo a tutti i peccati di gola.



Le regole da seguire per un giusto ritorno alla normalità sono molto più semplici, e si basano sulla moderazione. Gli esperti consigliano di non trascurare l'apporto di fibre e verdure, che inducono un senso di sazietà, consentendo di assaporare tutte le portate nelle giuste quantità, stando attenti a non abusare con gli alcolici e a evitare i dolci nelle giornate non propriamente di festa. Per disintossicarsi, poi, via libera a un'alimentazione povera di carboidrati e a tisane depurative e prodotti dall'effetto drenante che aiutino a liberarsi dei liquidi trattenuti.

Ma ecco qualche consiglio per non sbagliare:



1. Cercate di riconoscere il vostro tipo di appetito: è fisiologico e dettato da un reale bisogno o psicologico e indotto da automatismi ben lontani dalla fame vera?



2. Mangiate a orari fissi e fate sempre almeno 3 pasti al giorno: manterrete il metabolismo più vivo e renderete la voglia di trasgressioni alimentari meno pressante.



3. Assaporate il gusto dei cibi, imparando a trarne maggiore soddisfazione con minori quantità.



4. Mangiate più lentamente: al cervello servono 20 minuti per lanciare il segnale di sazietà.



5. Fate delle pause ogni 5-6 bocconi e bevete un sorso d'acqua: vi sazierete prima ed eviterete il fastidioso senso di gonfiore postprandiale.



6. Godetevi il piacere del momento e imparate a cavalcarlo: quando la gioia per un buon piatto comincia a scemare, vuol dire che avete mangiato abbastanza.

 
     
   
   
  Collegamenti Sponsorizzati
______________________________
  Top Blogs - iscriviti al club
______________________________
  SONDAGGIO - iscriviti al club
Copyright miadieta.it, 2007. All rights reserved.