Top News  
  Gli Errori più frequenti nelle Diete  
  Writer : Dott.ssa Viviana Meli-Miadieta.it  
  [ 31-05-2006 ]  
 

Correre ai ripari saltando i pasti è sbagliato. E' un sacrificio che non serve e che fa male alla salute, perché facendo così si perde il controllo e tra pochi giorni, appena si ricomincia a mangiare, si rischia di ingrassare più di prima. Il primo comandamento, quindi, e' camminare almeno mezz'ora al giorno, con un consumo di minimo 150 kcal.

L'importante è farlo con costanza e vanno benissimo anche mini-passeggiate in tre tappe di 10 minuti al mattino, altri 10 al pomeriggio e gli ultimi 10 alla sera. Per i più sportivi, invece, sono ottime anche la palestra o l'attività fisica preferita. Sempre, però, senza pretendere troppo da se stessi. Quanto alla dieta migliore, il suggerimento è sempre lo stesso: ridurre notevolmente le porzioni mantenendo tuttavia un'alimentazione variata .E soprattutto, ponendosi un limite: dolci quasi nulla, se non nelle occasioni speciali. Nella Tradizione Mediterranea questi cibi sono riservati ai giorni di festa e così deve continuare ad essere .

Rivedere infine anche gli ingredienti della merenda spezza-fame. Prendiamo l'abitudine di mangiare della frutta, a colazione e ad ogni spuntino. L'ideale, è totalizzare cinque porzioni al giorno di frutta e verdura . Cotte o crude, a pezzi o frullate, vanno bene in qualsiasi forma. Anche se è meglio lasciarle solide, così da non perdere le fibre e aiutare l'intestino.

Che la stagione per dimagrire sia quella giusta, non c'è dubbio. Infatti, dalla nostra immagine riflessa allo specchio alle pagine delle riviste che si occupano di salute e benessere, ai programmi televisivi di medicina, rimanda a una parola: Dieta.

Ma nel tentativo di raggiungere la forma fisica perfetta si rischia di commettere molti errori. Il più comune è quello di ridurre drasticamente o addirittura azzerare i carboidrati, ovvero ricorrere alle diete "ipoglicidiche".

Di queste, la più famosa e più apprezzata è probabilmente la dieta Atkins che durante la fase di dimagrimento (a cui fanno seguito una fase di ponte e una di mantenimento) vieta completamente pane, pasta, riso, cereali, frutta, latte e yogurt. Dal punto di vista nutrizionale, però, molte delle diete che fanno a meno dei farinacei (come la dieta scarsdale, la dieta a punti e soprattutto molte diete fai-da-te che si basano su un sostanzioso abbattimento degli zuccheri o "glicidi") sono da considerare diete sbilanciate. Anche se in diversa misura questi regimi alimentari fanno corrispondere a una riduzione degli zuccheri un eccesso di proteine e di grassi: carne, pesce e uova sono previsti in abbondanza. Chi le segue per lunghi periodi di tempo, può di conseguenza rischiare un aumento del livello di acido urico nel sangue e una maggiore predisposizione alla calcolosi renale.



Frutta e verdura a volontà per dimagrire velocemente?

Molti ritengono che si possa perdere peso mangiando solo frutta o verdura. Attenti: la frutta e la verdura sono elementi indispensabili nella nostra dieta, ma non possono costituirne gli unici componenti. Diete di questo tipo sono dunque da considerare diete sbilanciate: la famosa dieta di Beverly Hills, basata su un iniziale consumo di sola frutta a cui fa seguito un graduale inserimento di altri alimenti, o la dieta del minestrone, a noi più nota, che prevede per giorni un'alimentazione a base prevalentemente di ortaggi cotti, ne sono un esempio. Se protratto nel tempo, un regime alimentare privo o povero di proteine e carente, tra l'altro, di calcio, fosforo, magnesio e vitamina B, provoca senz'altro perdita di chili ma contemporaneamente perdita di massa muscolare.

Per non parlare della monotonia a cui si andrà in contro!



Il digiuno è utile per ritrovare rapidamente la forma?

Alcune persone nel tentativo di dimagrire si sottopongono a semidigiuni o saltano i pasti con

 
     
   
   
  Collegamenti Sponsorizzati
______________________________
  Top Blogs - iscriviti al club
______________________________
  SONDAGGIO - iscriviti al club
Copyright miadieta.it, 2007. All rights reserved.