Top News  
  Tutto su Alli, la Pillola per Dimagrire  
  Writer : Silvia Nava - Redazione Miadieta.it  
  [ 29-08-2007 ]  
 

La Food and Drug Administration (FDA) ha infatti approvato da poche settimane Alli, versione a dosaggio ridotto di Orlistat, farmaco anti-obesità sul mercato dal 1999 e prodotto dalla GlaxoSmithKline con il nome commerciale di Xenical.

L'azione del farmaco è relativamente semplice: bloccare l'assunzione corporea dei grassi ingeriti, impedendo che si trasformino in tessuto adiposo. Per questo Alli è indicato alle persone (con più di 18 anni) che vogliono perdere peso.

Ma, come sempre nel caso dei farmaci dimagranti, occorre fare alcune importanti precisazioni. Una su tutte: la "rivoluzionaria" pillola non può essere usata come unica strategia di dimagrimento, ma deve essere associata a una dieta appropriata e a un costante esercizio fisico.

Occorre anche chiarire fin da subito, onde evitare false speranze, che Alli è stata pensata e prodotta per le persone obese (indice di massa corporea superiore a 30) o fortemente soprappeso (BMI superiore a 27); oppure per chi presenta elevati fattori di rischio cardiovascolare.

Da qui, la polemica che infuria da giorni negli USA: se il farmaco non deve essere assunto da tutti indiscriminatamente, perché viene venduto senza prescrizione medica, come accade invece per il suo "fratello maggiore" Orlistat?

In attesa di un chiarimento da Oltreoceano, resta nel dubbio la possibilità che Alli sbarchi anche in Italia. Dal dipartimento di farmacologia di Milano giungono voci di estrema cautela: secondo gli esperti, nel nostro paese l'obesità non è ancora un'emergenza sanitaria, quindi il farmaco potrebbe rivelarsi superfluo.

Resta il fatto che la pillola dal nome stravagante potrebbe rappresentare una buona possibilità di cura per le persone affette da obesità, a patto di non sottovalutare gli effetti collaterali.

Ogni capsula di Alli contiene 60mg di Orlistat, e possono essere assunte fino a 3 capsule al giorno durante i pasti con contenuto di grassi.

Nei casi in cui il farmaco è stato somministrato in concomitanza con pasti troppo ricchi di grassi, però, sono state registrate fastidiose e imbarazzanti espulsioni di liquidi oleosi, dal colore aranciato.

Gli altri effetti collaterali gastrointestinali provocati da Alli sono flatulenza con defecazione, urgenza alla defecazione e feci oleose, ma anche lesioni precancerose del colon.

Inoltre, per il possibile scarso assorbimento di alcuni nutrienti, come le vitamine liposolubili A, D, K ed E, l'FDA raccomanda alle persone che fanno uso del farmaci di assumere integratori multivitaminici al momento di coricarsi.

Alli, infine, non dovrebbe essere assunto da persone sottoposte a trapianto d'organo

o affette da particolari problemi di assorbimento del cibo.

Per non correre rischi inutili, dunque, chi necessita di perdere semplicemente qualche chilo di troppo dovrà ricredersi: la bacchetta magica non esiste, ma una buona dieta e un po' di esercizio fisico possono fare miracoli.

Allora cosa aspetti? Clicca qui e compila il tuo profilo. la tua dieta ideale ti attende!

Silvia Nava - Redazione Miadieta.it

 
     
   
   
  Collegamenti Sponsorizzati
______________________________
  Top Blogs - iscriviti al club
______________________________
  SONDAGGIO - iscriviti al club
Copyright miadieta.it, 2007. All rights reserved.